Giardino dei Libri!

sabato 22 maggio 2010

Dedicato a dei ragazzi veramente speciali....

Dopo tantissimo tempo riesco finalmente ad aggiornare il blog.
Ho appena finito di preparare le valigie, fra meno di quattro ore partiamo,
destinazione..........no, non l'Isola che non c'è.......ma Egitto,
 per una settimana di sole, mare e riposo!!!!

A proposito dell'Isola che non c'è, vi voglio raccontare una storia.

Tutto è cominciato un giorno di qualche mese fa, 
quando il mio amico Arturo mi ha chiesto di disegnare le scene
per uno spettacolo che stava realizzando
con un gruppo di "giovani di belle speranze": 
il recital "Destinazione l'Isola che non c'è".

Naturalmente la mia risposta è stata immediatamente sì:
dipingere, cosa potevo chiedere di più.
In effetti il lavoro si sarebbe rivelato moooolto
più lungo di quanto potevo immaginare, 
ma ragazzi che soddisfazione!

In questa avventura non ero sola: con la mia amica Stefi
 e la dolce Viola ci siamo divise le cinque scene e le abbiamo dipinte
su dei fogli 30x90 cm.
Queste sono le due che ho fatto io: ovviamente a me piace dipingere,
non fotografare...............quindi accontentatevi :-)))

Questa è l'Isola che non c'è (a pezzi, ma immaginatela intera):

       





E questa è la casetta dei Bimbi perduti:


Questi disegni poi sono stati ingranditi 10 volte e stampati su pannelli.
Non vi dico che emozione vederli!

Ma l'emozione e la gioia più grande dovevo ancora provarla.



Nonostante le sedie rotte....
poco per volta tutti i pezzi hanno iniziato ad incastrarsi:
scene, costumi, attori, musicisti, ballerine, luci e..........


Finalmente la sera della prima è arrivata,
addirittura al Teatro Toselli qui a Cuneo.

Beh, non ho parole per spiegare l'emozione,
la gioia, l'adrenalina che ho provato:
grazie a dei ragazzi veramente speciali,
che hanno recitato ballato cantato come dei veri professionisti,
ma con la freschezza e la spontaneità della loro età.

Queste sono alcune foto rubate qua e là:

i Bimbi perduti




Capitan Uncino e i suoi Pirati







 


Il Coccodrillo

Campanellino


La Fantasia


 

Nana


Peter Pan e Wendy


Gli Indiani


Casa Darling


La Laguna delle Sirene


Peter e Campanellino


Ed infine gli strameritati applausi!!!



Domani si replica a Caraglio, io purtroppo non sarò lì,
almeno non fisicamente, ma so che sarete strepitosi ragazzi!

E come si dice in questi casi.....scusate........

MERDA MERDA MERDA

:-)))



7 commenti:

Eleonora ha detto...

Ma che meraviglie! Già solo per il fatto che è la favola che più mi appassiona ed emoziona da sempre, ma poi che scenografie avete preparato! Mi piacciono molto Casa Darling e la casetta dei Bimbi Sperduti, ma...
che dire dell'Isola che hai creato! Non ci sono parole

ste ha detto...

Ma è tutto strepitoso!!!!!
Bravissima, e bravissimi tutti quelli che hanno lavorato per la riuscita di questo spettacolo!!!
Complimenti ancora...e buona vacanza!
A presto
Ste

Milvi ha detto...

Complimenti!!!!!!
Hai fatto un lavoro di cui essere veramente fiera!!!!!
Buona settimana di vacanza.
ciao
Milvi

Countrygal ha detto...

Ma che meraviglia!! sono senza parole...i pannelli sono assolutamente stupendi, avete fatto un lavoro stupendo. Brave e complimenti!!

Baci
Fulvia

francuzza ha detto...

ma che stupende le scenografie.... e i costumi.... e tutto il teatro...chissà come era bello lo spettacolo!!!!
complimenti a tutti quanti!!!

claudia ha detto...

Complimenti e auguroni per tutto da Tenerife!!!!

Alessio ha detto...

Ciao Miki, che dirti, era veramente un pezzo che non girovagavo per i blog.
Ho letto con molto interesse questo post, lo trovo straordinario , hai avuto una grandissima opportunita' e l'hai sfruttata al meglio.
i miei migliori complimenti!!!!
Chissa, capitera' anche a me una cosa di questo tipo.
non si sa mai.
Mi dispiace un sacco per la tua mano. non so come farei io senza l'uso di cio' che piu' mi fa' star bene,DIPINGERE.
Ti capisco e questo mi dispiace moltissimo.
Sono sicuro che a tutto cc'e' un rimedio. Vedrai......Guarirai presto.
un grande abbraccio e spero di vederti in fiera a vicenza.
Saluta la suocera.
Alessio